Bruciatore caldaia

Nell’impianto di combustione il bruciatore costituisce un elemento primario.
Nella camera di combustione si svolge la miscelazione di un combustibile con un comburente.
Dopo di che ha luogo la combustione, che può produrre fiamma o meno.

I bruciatori vengono classificati secondo vari criteri, ad esempio la potenzialità, la struttura ed il combustibile impiegato. Quest’ultimo può essere: solido (carbone), liquido (nafta, gasolio, cherosene) o gassoso (metano, GPL, ecc).

Per quanto riguarda la struttura, esistono due tipi di bruciatore:
bruciatore ad aria aspirata, atmosferico o premiscelato,
bruciatore ad aria soffiata.

Il primo gruppo indica bruciatori che vengono usati per impiego civile.
I bruciatori del secondo gruppo utilizzano un’immissione forzata dell’aria e vengono impiegati nelle applicazioni industriali, quali i generatori di vapore, generatori d’aria calda, forni industriali) ed anche per usi civili, quali le caldaie ad uso domestico.

posted in Caldaie, Tecnologie by Caldaie

Follow comments via the RSS Feed| Trackback URL

 
Powered by Wordpress. Design by Bingo - The Web Design Experts.